cucina per bambini

Burger buns alla curcuma

burger buns curcuma

Preparare in casa i panini per i burger è una cosa facilissima, e soprattutto molto salutare. Certo, è necessario un po’ di tempo per rispettare i tempi di lievitazione, ma con un po’ di organizzazione è possibile sfornare dei buonissimi buns giusto in tempo per la cena.

Questi panini sono arricchiti con un po’ di curcuma, una spezia ricavata dalla radice polverizzata della pianta omonima (curcuma longa), ormai nota per le sue eccezionali proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e medicinali. Il risultato sono dei buns soffici ma sufficientemente compatti per reggere bene all’umidità del ripieno, e mi piace particolarmente il leggero aroma di curcuma e la colorazione gialla che la spezia dà all’impasto, ai bambini piaceranno sicuramente!

EXP_burgerbuns_curcuma-03

Leo come al solito ha voluto prender parte attivamente alla preparazione: si è divertito a spennellare i buns lievitati, e poi a decorarli con i semi di girasole. Trovo sia bellissimo far cucinare i bambini insieme a noi, è un momento di condivisione a cui non riesco a rinunciare nonostante qualche piccolo “incidente”. I bambini sono molto collaborativi, affidategli piccoli compiti alla loro portata e si sentiranno utili e partecipi! E ora, ecco i nostri burger buns.

EXP_burgerbuns_curcuma-01

Burger buns alla curcuma (per circa 8 panini)
150 gr di lievito madre rinfrescato e attivo
200 gr di farina manitoba
150 gr di farina 0
un cucchiaino di malto (in sciroppo, io ho usato quello di riso)
125 gr di acqua
10 gr di sale
3 gr di curcuma in polvere
30 gr di margarina (o di burro per una versione vegetariana)
latte di riso
semi di girasole per decorare

Mescola le farine e la curcuma. Sciogli il lievito madre nell’acqua insieme al malto e poi uniscilo alle farine. Impasta per almeno 15 minuti – se usi la planetaria, ricorda di usare il gancio e di impostare la velocità a 1.
Aggiungi poco alla volta il sale e la margarina (o il burro morbido), continuando a impastare.
Forma una palla, e lasciala lievitare in una ciotola, coperta con pellicola, per un paio d’ore a temperatura ambiente, e per circa 8 ore in frigo (io ho optato per il riposo notturno, impastando la sera).
Togli dal frigo e lascia a temperatura ambiente per ancora un paio d’ore. Poi forma i panini usando 90-100 gr per dei burger buns regular, o 50 gr per dei mini-buns. Per formare i panini, puoi usare il metodo di Piero che trovi spiegato benissimo nel suo blog.
Disponi i panini su una teglia ricoperta di carta forno, ricoprili con un foglio di pellicola e lasciali raddoppiare, saranno necessarie circa 1-2 ore.
Accendi il forno e sistema sul piano inferiore del forno un recipiente pieno d’acqua.
Poi spennella i panini con un po’ di latte di riso, cospargi la superficie con i semi di girasole, e cuoci a 200° per circa 20 minuti.

Ecco la tabella riassuntiva delle fasi di lavorazione e dei tempi di attesa:

tab_burgerbuns

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply JoJo 12 giugno 2015 at 18:32

    Fighissimi! Pero non ho la pasta madre! Si possono fare con lievito di birra in bustina?

    • Reply cristina 16 giugno 2015 at 15:42

      Jojo grazie, se leggi la risposta al commento qui sotto, trovi le indicazioni per sostituire la pasta madre. La bustina di lievito secco da circa 7 grammi equivale al panetto di lievito fresco. Fammi sapere come va ;-)

  • Reply Costanza 15 giugno 2015 at 11:42

    Buongiorno Cristina, complimenti per questa splendida ricetta!!
    Una domanda, posso sostituire il lievito madre con quello fresco di birra e in quale quantità?
    Grazie
    Costanza

    • Reply cristina 16 giugno 2015 at 15:38

      Ciao Costanza! Innanzitutto grazie. Puoi usare il panetto di lievito di birra fresco, da 25 grammi, generalmente consigliato per 500 grammi di farina. Non usando la pasta madre devi aumentare le dosi di farina e acqua, io ti consiglio
      2/3 di panetto di lievito con
      250 grammi di farina manitoba
      200 grammi di farina 00
      175 grammi circa di acqua
      Ovviamente devi ridurre i tempi di lievitazione: non tutta la notte, ma basteranno poche ore per far raddoppiare il primo impasto, e circa un’ora dopo la formatura dei panini.
      Aspetto notizie e se ti va anche una foto!

      • Reply Costanza 18 giugno 2015 at 11:15

        Grazie infinite!!!!!
        Proverò sicuramente con le nuove indicazioni e una volta fatti manderò la foto!!! :-)

      • Reply Pierre 12 luglio 2015 at 14:47

        That is very fascinating, You are an ovlrey professional blogger. I’ve joined your feed and look ahead to looking for extra of your magnificent post. Additionally, I’ve shared your website in my social networks!

  • Reply Francesca P. 17 giugno 2015 at 18:27

    Amo il cibo per le piccole grandi gioie che sa sempre regalarmi: da due giorni ho il mio vasetto di lievito madre, a cui già voglio tanto bene… ho una lista lunghissima di lievitati da provare e ora arrivo qui – ci seguiamo già su Instagram – e trovo questi soli gialli bellissimi, che sembrano fatti apposta per i miei gusti! Curcuma e forma rotonda a pois… sono miei! ;-) Mi piace seguire segni, persone nuove, ispirazioni, colpi di fulmine…

    • Reply cristina 19 giugno 2015 at 11:16

      Grazie Francesca!! Mi hai regalato un sorriso grandissimo. A presto, con nuove ispirazioni e energie che si liberano!!

  • Reply Burger buns multicereali a lievitazione naturale - Good Food LabGood Food Lab 19 aprile 2017 at 13:15

    […] i burger di pesce, o quando voglio un gusto un po’ speziato, preparo i burger buns alla curcuma. Per dei burger vegetali di bulghur e verdure invece ho pensato a questi burger buns multicereali, […]

  • Leave a Reply

    Please Do the Math