cucina per bambini, primi piatti

Spatzli senza uova alla zucca e curcuma

spatzli zucca curcuma

La cucina di montagna ha un sapere profondo, fatto di ingredienti in equilibrio, di rispetto per la materia prima, di preparazioni semplici che scaldano e valorizzano il meglio della natura. Gli spatzli sono uno dei piatti che preferisco, e appena posso li preparo a casa: sono facili da fare, sono un modo perfetto per “nascondere” un po’ di verdura e piacciono a tutti, soprattutto al piccolo di casa.

Oggi li ho voluti realizzare in versione integrale, e con la zucca, una delle verdure preferite di Leo. Per renderli più sani e leggeri, ho omesso l’uovo: temevo che gli spatzli si dissolvessero nell’acqua, ma grazie anche alla ricetta di Paola da cui ho preso spunto, sono riuscita a trovare la giusta consistenza della “pastella”, cuocendone prima un po’ di prova, e aggiungendo un altro cucchiaio di farina all’impasto.

È una ricetta versatile e veloce, in cui la polpa della zucca si può sostituire e creare altre varianti – dalla più classica agli spinaci, fino a verdure primaverili, come piselli o asparagi. Io li ho conditi con un po’ di olio e salvia, e una spolverata di Parmigiano, ma tralasciando quest’ultimo ingrediente sono un piatto vegan a tutti gli effetti.

exp_spatzli zucca-2

Spatzli alla zucca e curcuma (per due porzioni adulte e una baby)
350 gr di polpa di zucca
150 gr circa di farina integrale (più 1-2 cucchiai se necessario)
1 cucchiaino di curcuma
noce moscata

Per condire:
olio extravergine di oliva
una decina di foglie di salvia
Parmigiano Reggiano grattugiato

Cuoci la zucca a vapore o in poca acqua salata, poi riducila in purea con un frullatore a immersione e insaporiscila aggiungendo sale, un cucchiaino di curcuma e un po’ di noce moscata grattugiata.
Aggiungi la farina, un po’ alla volta, fino a ottenere una pastella abbastanza consistente ma comunque morbida: prendendone una cucchiaiata, non deve scivolare via dal cucchiaio.
Metti sul fuoco una pentola ampia, piena d’acqua, e porta a ebollizione. In una padella, versa tre-quattro cucchiai d’olio extravergine d’oliva e metti le foglie di salvia in infusione, a fuoco basso.
Sala l’acqua, e cuoci gli spatzli: prendi una grossa cucchiaiata di impasto, versala nell’apposito attrezzo e lascia cadere gli spatzli nell’acqua bollente.
Mano a mano che gli spatzli vengono a galla, raccoglili con una schiumarola e versali nella pentola con l’olio, lasciandoli insaporire qualche minuto.
Servili con una spolverata di Parmigiano grattugiato, a piacere.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Paola 3 marzo 2016 at 13:57

    Ciao, complimenti per le foto e la tua squisita versione che non vedo l’ ora di provare, mi fa piacere che la mia ricetta ti sia stata d’ aiuto.
    Baci

    • Reply cristina 4 marzo 2016 at 15:45

      Le tue ricette sono sempre fantastiche, Paola!! Grazie mille per le tue parole e per l’ispirazione quotidiana :-)

    Leave a Reply

    Please Do the Math