Iscriviti alla mia Newsletter →

Watermelon pizza per sconfiggere il caldo eccezionale

Ciao, sono Cristina

Divulgo la cucina consapevole, a basso impatto e a base vegetale, assieme a buone pratiche
per una vita Green.

ultimi articoli

la MIA NEWSLETTER

Germogli

Iscrivendoti a Germogli ogni mese riceverai gustose ricette e news dal mondo green, oltre a una selezione di cose che mi piacciono! 

Riceverai in regalo Senza Cottura (o quasi), il ricettario estivo che ho realizzato per te!

Siamo a Trieste, nel bel mezzo di questa ondata di caldo eccezionale, e Leo si lamenta in continuazione. Ho caldo, mi annoio. Mi annoio, ho caldo. Dai nonni non c’è l’aria condizionata, e le spiagge sono un girone infernale tra temperature da Death Valley e ressa già dalle prime ore del mattino. E con questo clima, non c’è neanche voglia di mangiare.
Così, per riempirci il pomeriggio e anche un po’ il pancino, ci siamo inventati una merenda speciale: la watermelon pizza. Sì, non mi sono inventata nulla di nuovo in realtà, in tantissimi – da Marta Stewart a Laura di Timo&Basilico – hanno fatto e rifatto questa scenografica fetta d’anguria decorata, ma la nostra è diversa. Ebbene, noi abbiamo pure la canzone: se il caldo ti asfissia, se la noia ti strizza, c’è la watermelon pizza! Riusciremo a toglierla dalla testa di Leo???


L’anguria è un frutto incredibilmente perfetto per quando il clima è così caldo. Contiene il 95% di acqua: ha un elevato potere saziante e un bassissimo contenuto calorico. In più, è un frutto rimineralizzante: è ricchissima di vitamine e sali minerali – tra cui potassio e magnesio, sostanze che aiutano ad abbassare la pressione arteriosa e contrastano la ritenzione idrica, perchè favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso – ed è ottima per recuperare i micronutrienti persi con la sudorazione, e in caso di spossatezza causata dall’afa.
Il suo colore rosso è dovuto alla presenza di un carotenoide chiamato licopene, un fortissimo antiossidante (contenuto anche nel pomodoro, nel peperone e nei frutti rossi) efficace nella lotta ad alcuni tipi di tumore e nel contrastare i segni dell’invecchiamento. 


Anche la parte bianca dell’anguria è commestibile, solo un po’ più difficile da digerire: è ricchissima di citrullina, un aminoacido non essenziale che ha azione vasodilatatoria. Se il sapore ti ricorda quello del cetriolo, non sbagli: la pianta dell’anguria è una cucurbitacea, famiglia di cui fanno parte anche meloni, zucchine e – appunto – i cetrioli.
Oggi ho preparato la watermelon pizza con la frutta che avevamo in frigo e un po’ di fantasia, ma naturalmente puoi creare abbinamenti sempre nuovi, e aggiungere a piacere scaglie di cacao crudo o cereali soffiati, oppure sostituire lo yogurt con un po’ di burro di mandorle per una merenda super energetica.

Watermelon pizza

Ingredienti

  • una bella fetta di anguria (leggi sotto come prepararla)
  • 50 ml di yogurt naturale vaccino o vegetale
  • una fetta di melone
  • una manciata di mirtilli
  • un cucchiaio di semi di chia
  • una pesca noce
  • un cucchiaio di granella di pistacchi

Istruzioni

  • Da un'anguria intera, ricava una fetta alta almeno un paio di centimetri, tagliando il frutto in senso orizzontale.
  • Ricava, con un piccolo tagliabiscotti, delle formine dalla fetta di melone. Elimina il nocciolo e taglia la pesca a fette.
  • Con l'aiuto di un cucchiaino, versa lo yogurt sul disco di anguria, poi tagliala in sei fette uguali. Decora le fette in modo alternato: su alcune, disponi le formine di melone, aggiungi i mirtilli e spolvera con i semi di chia; sulle altre, aggiungi le fettine di pesca e completa con la granella di pistacchio.

 

A presto!

Ti è piaciuTO questO ARTICOLO?

Condividilo per contribuire a diffondere sempre di più uno stile di vita sano e sostenibile!

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.